Federico Graziani

Enologo

Nasco a Ravenna nel 1975 e mi appassiono al mondo del vino da giovanissimo; da quel suggerimento di seguire il primo corso per sommelier nel 1990, non ne sarei piuscito.

Federico GrazianiIl servizio

Sommelier professionista a 19 anni, vinco nel 1998, a soli 23 anni e con un po’ di fortuna, il concorso per il Miglior Sommelier d’Italia. Le esperienze professionali più importanti riguardano la responsabilità della cantina al fianco di Gualtiero Marchesi, Stefano Cavallini, Bruno Loubet, Carlo Cracco e Aimo e Nadia Moroni. Bravi tutti ma il piatto migliore rimane lo spezzatino di Nadia.

La parola

I primi articoli vengono pubblicati sulle riviste Mangiar Sano e Buon Appetito con il fondamentale aiuto di Marco Pozzali. Grazie a lui scriviamo insieme il libro Grandi Vini di Piccole Cantine (2007 Food Editore); l’anno successivo esce Vini d’Autore, sempre in coppia con Marco e con la prefazione di Gianni Mura. Dal 2009 pubblico con Marco e il bravo fotografo Francesco Orini la rivista stagionale Pietre Colorate. La nuova edizione di Grandi Vini di Piccole Cantine, completamente riveduta e pubblicata da Gribaudo-Feltrinelli nel 2012, ha ricevuto il premio come miglior libro sul vino al mondo nella categoria Wine Tourism, secondo grande colpo di fortuna: oggi è un’utilissima App. Appena uscita una nuova pubblicazione, Grandi Vini d’Italia.

La scienza

La curiosità e la voglia di approfondire la materia vino anche a monte del servizio, mi hanno spinto ad iscrivermi alla facoltà di Viticoltura ed Enologia seguendo così le lezioni di Attilio Scienza con cui, recentemente e incredibilmente, ho avviato una collaborazione per realizzare un libro scientifico-sensoriale sul legame geologia-espressione territoriale dei vini. Laureato nel 2006, oggi, con la meravigliosa collaborazione di Salvo Foti, ho la possibilità di vivere (il sogno) in prima persona.

Il mercato

L’interesse per il mercato del vino è scaturito da qualche anno collaborando con aziende per l’esportazione dei vini italiani all’estero (da cui aspetto ancora il mio primo euro). Nell’ottica di approfondire questo tema dal 2009 ha iniziato il percorso formativo (sospeso al momento per mancanza di fondi e tempo) di Master of Wine di cui, allora, era l’unico studente italiano. Dal 2012 collaboro con l’azienda Feudi di San Gregorio di cui sono Area Manager per il Centro-Nord Italia ovvero la persona che per loro mangia, beve e parla di vino da Grosseto al Monte Bianco.